Idea alla base

Praecursor si basa su di una Idea diversa di Gravitazione.

I punti di partenza sono i seguenti:

  • l’esistenza di Etere ed Onde gravitazionali, ovvero di uno Spazio pieno di Energia
  • la Teoria dei Vortici, sviluppata da Cartesio
  • i Centri di forza, introdotti da Leibniz
  • lo Spin, presente in tutte le Stelle
Interazione gravitazionale
Interazione gravitazionale

Leibniz introduce il concetto di Monade, ovvero di una materia compenetrata da centri di forza immateriali… ogni Pianeta è allora caratterizzato da un Centro di forza che induce un Vortice di Etere nello spazio attorno ad esso (Centro di forza che genera attorno ad esso ciò che Leibniz chiama “Vis Viva” o forza viva).

L’Interazione gravitazionale tra due Pianeti si trasforma allora nell’Interazione tra due Vortici, dove il Vortice di Etere indotto da un Pianeta esercita una forza gravitazionale e di Spin sull’altro.

Maggiori dettagli nella Teoria dei Vortici Sferici.

Tale Interazione gravitazionale comporta che:

  • ogni Pianeta è al centro di un Vortice di Etere, Vortice con Spin massimo in corrispondenza del suo piano equatoriale
  • la superficie della Terra è costantemente attraversata da un flusso di Etere diretto verso il suo Centro di forza
  • ogni Vortice di Etere è dipendente dal Centro di forza che lo origina e da condizioni al contorno, ovvero dalla eventuale presenza di Satelliti e dalla configurazione dei Pianeti del sistema solare

Praecursor vuole indagare su come il Vortice di Etere indotto dal Centro di forza della Terra sia influenzato da Luna, Sole e pianeti del sistema solare.

 


Idea alla base
giugno 12, 2017
Marco Todeschini
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someone